LUCA SAIBENE

Nato a Saronno il 12.01.1978. Dal 2010 è sposato con Sara e papà di Giorgia e delle gemelline Alice e Sveva.

Ha conseguito il diploma di ragioniere e perito commerciale presso l'Istituto Tecnico Commerciale "Gino Zappa" di Saronno in rappresentanza del quale ha fatto parte della Consulta Provinciale degli Studenti.

Dopo il diploma si è iscritto alla facoltà di giurisprudenza presso la sede di Como dell'Università degli Studi dell'Insubria e nel 2005 ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza con una tesi in Diritto Penale sulla problematica della corruzione transnazionale dal titolo "Il fenomeno corruttivo e l'art. 322 bis c.p.".

Dopo lo svolgimento della pratica professionale ha superato, nella sessione d'esame 2008-2009, l'esame di Stato per l'abilitazione allo svolgimento della professione di avvocato presso la Corte d'Appello di Milano.

Dall'ottobre 2009 è iscritto all'Albo degli Avvocati tenuto dall'Ordine degli Avvocati di Busto Arsizio, svolge la professione di avvocato e, dalla fine del 2010, è titolare di uno studio legale a Uboldo.

Nel 2012, ha conseguito, presso l'Upel di Varese, l'abilitazione a svolgere l'attività di mediatore civile e commerciale.

Nel 2001 è stato tra i promotori della lista civica "Il Centrosinistra di Uboldo" con la quale ha condiviso e portato avanti numerose battaglie per la salvaguardia del territorio, in particolare la battaglia per impedire la realizzazione del centro commerciale con annessa multisala nell'ex fabbrica Lazzaroni e quella relativa alla realizzazione dello svincolo autostradale sulla A9 dapprima denominato "Saronno Sud" e successivamente "Origgio-Uboldo".

Dal 2002 al 2007 ha ricoperto l'incarico di Consigliere Comunale e di Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Uboldo.

In veste di Assessore alla Pubblica Istruzione ha introdotto le nuove modalità di finanziamento del piano per il diritto allo studio scolastico, tuttora utilizzate per finanziare tale intervento, con i fondi necessari a finanziare i progetti scolastici trasferiti direttamente all'istituto comprensivo così da agevolare l'attività di programmazione e di realizzazione dell'offerta formativa.

Come Assessore alla Cultura ha patrocinato numerose iniziative e, in particolare con la Pro Loco, ha promosso numerose attività culturali volte a riscoprire le tradizioni e la storia Uboldese, tra queste la "Festa in Paese", la pubblicazione del volume di storia locale "Nel buio dei secoli uboldesi" e promuovendo alcune pubblicazioni e realizzazioni volte a valorizzare storie ed esperienze di nostri concittadini. Fra le tante il diario di guerra e prigionia di Giuseppe Testi, nell'anno delle celebrazioni del 60° anniversario della Liberazione,  il monumento-meridiana all'interno del parco comunale creato da Lino Ciceri.

Quale Assessore alla Cultura ha gestito anche il periodico comunale "Uboldo - Periodico di Informazione" facendolo divenire un puntuale appuntamento di informazione, coinvolgimento e partecipazione dei cittadini e delle associazioni con almeno quattro uscite annuali a differenza di quanto avveniva precedentemente e di quando accaduto successivamente. 

Nel 2009 alle elezioni comunali di Uboldo è risultato il primo dei non eletti al Consiglio Comunale per la lista civica "Il Centrosinistra di Uboldo".

In rappresentanza del gruppo de "Il Centrosinistra di Uboldo" ha fatto parte del Comitato editoriale del Periodico Comunale.

Nel 2014 è stato tra i promotori della lista civica Progetto Per Uboldo - CentroSinistraUnito per la quale è stato candidato alla carica di sindaco di Uboldo alle elezioni del maggio 2014 in seguito alle quali ha ricoperto l'incarico di consigliere comunale di opposizione e membro della "Commissioni per la nomina dei giudice popolari" e della "Commissione per l'elaborazione e la gestione del regolamento consiliare nonché per la gestione dello Statuto" di cui ha rivestito la carica di vicepresidente.

In veste di consigliere comunale, capogruppo di Progetto Per Uboldo - CentroSinistraUnito ha presentato 11 interrogazioni consigliari (7 interrogazioni individuali e 4 in qualità di co-firmatario), 4 mozioni (in qualità di co-firmatario) e 7 emendamenti (5 in qualità di singolo consigliere [tutti approvati] e 2 in qualità di co-firmatario).

Come membro della "Commissione per l'elaborazione e la gestione del regolamento consiliare nonché per la gestione dello Statuto" ha portato il proprio contributo alla riforma dello Statuto comunale e del Regolamento del Consiglio Comunale nel tentativo di far recepire maggiori meccanismi e istituti di partecipazione della cittadinanza e di garanzia per le minoranze consigliari.  

Insieme a Enrico Testi e ai gruppi di Uboldo Civica e Progetto Per Uboldo - CentroSinistraUnito ha portato avanti il progetto di costituire una lista unitaria alle elezioni comunali del 2019 lavorando alla nascita della lista Uniti x Uboldo dalla quale è stato designato candidato alla carica di Sindaco.

E' appassionato di musica, soprattutto italiana, di cinema, di documentari e di testi di storia e di politica.